Esumazione salma: perché si fa, quanto costa, esumazione ordinaria e straordinaria a Milano

Approfondimenti | Guida | Milano

L’esumazione di una salma è la procedura cimiteriale con la quale si recuperano i resti mortali di un defunto precedentemente inumati. L’esumazione rappresenta il dissotterramento di una salma deposta e sepolta nel terreno, nel momento in cui deve essere ricollocata. Le spoglie e i resti del defunto vengono poi trasferiti in ossari o contenitori adeguati allo scopo. In base al luogo di sepoltura iniziale, esistono diverse tempistiche di esumazione.

C’è un termine stabilito dalla legge (D.P.R. 285/90 – Regolamento Polizia Mortuaria – capo XVII) per eseguire questa operazione: il termine minimo è non inferiore ai 10 anni dalla sepoltura anche se la tempistica varia da comune a comune. Trascorso un tempo che varia dai 10 ai 30 anni per l’inumazione (sepoltura a terra) e 30 anni dalla tumulazione nei colombari, è possibile provvedere all’esumazione o estumulazione.

Esistono, però, eccezioni a questa regola: su richiesta esplicita dei familiari o su disposizione dell’autorità giudiziaria è infatti possibile optare per l’esumazione straordinaria ed esumare la salma prima del termine stabilito dalla legge.

 

 

Scoprite i nostri servizi

Ci occupiamo di onoranze funebri a Milano e operiamo con la massima trasparenza e disponibilità. Contattateci per conoscere i nostri servizi CHIAMACI

Per quale motivo si richiede un’esumazione?

Richiedere un’esumazione può dipendere da diversi fattori: il trasferimento di una salma, di resti ossei, di ceneri in una cappella di famiglia o in un altro cimitero di Milano o di un altro comune o Stato. L’esumazione potrebbe essere richiesta dai familiari che decidono di riunire tutti i resti dei propri cari in una cappella gentilizia.

Estumulazione ed esumazione di una salma: quali sono le differenze?

Esistono due tipologie di dissepolture che variano in modalità di esecuzione e in costi. L’esumazione riguarda i resti di un defunto sepolto nel terreno, che quindi ha subito un processo di inumazione. L’estumulazione riguarda un defunto collocato in un loculo cimiteriale.

L’esumazione di una salma può derivare anche dalla richiesta dell’Autorità Giudiziaria di disporre di ulteriori indagini e accertamenti sul defunto. In questo caso, per non compromettere le prove, l’esumazione avviene con testimoni.

Quando il defunto viene esumato, la famiglia o i parenti richiedenti possono scegliere se conservare le spoglie, compilando una domanda di conservazione dei resti o lasciare che il cimitero stesso riponga i resti in un ossario comune.

In presenza di un adeguato stato di conservazione della salma si può richiedere la riduzione ad ossario o in loculi disponibili o nei colombari dove siano presenti altri defunti della stessa famiglia. Se la salma risulta indecomposta si può decidere di cremare i resti o di inumarla per altri due anni. Se la mineralizzazione della salma non è completa e quindi il defunto presenta resti non ossei, su richiesta dei familiari, si può disporre di una reinumazione oppure l’avvio di una cremazione o la tumulazione in un loculo.

Delegare un’agenzia di onoranze funebri è sicuramente la scelta migliore e più sicura per eseguire pratiche amministrative e programmare le operazioni di esumazione.

Quanto costa l’esumazione?

I costi previsti per un’esumazione sono: la tassa di esumazione, il prezzo dell’ossario, l’assistenza cimiteriale e le spese relative ai costi di un’agenzia di onoranze funebri.

Il costo varia da comune a comune e va da alcune centinaia di euro a migliaia di euro. Le variazioni di prezzo possono essere legate alla scelta del nuovo luogo di sepoltura e della nuova tipologia di sepoltura.

Estumulazione / esumazione ordinaria e straordinaria: quali sono le differenze?

L’esumazione / estumulazione ordinaria viene disposta dopo il termine fissato per la concessione delle sepolture cimiteriali.

Sia per i defunti deposti nei loculi sia per le sepolture a terra, la procedura di estumulazione ordinaria stabilita dall’Amministrazione Comunale prevede delle affissioni pubbliche di cui i cittadini possono prendere visione.

L’esumazione ordinaria può essere prevista anche per salme che, disseppellite una prima volta, sono state inumate di nuovo poiché non mineralizzate. Si procede in questi casi all’esumazione e alla raccolta dei resti in una cassetta ossario di zinco. I parenti, se lo richiedono, possono partecipare all’operazione.

L’esumazione / estumulazione straordinaria avviene quando la procedura viene eseguita su richiesta del familiare. Le spese di estumulazione straordinaria sono quindi a carico del familiare richiedente che, una volta presentata la domanda, può concordare la data e l’ora dell’operazione.

Le esumazioni straordinarie, secondo l’articolo 84 del D.P.R. 285/90, non possono essere eseguite nei mesi di maggio, giugno, luglio, agosto e settembre e se la morte è sopraggiunta a seguito di malattia infettiva contagiosa. In questi casi, la lapide o il monumento della sepoltura vengono distrutti ma è possibile farne richiesta di ritiro al Comune di appartenenza, dopo rilascio di autorizzazione.

Gli oggetti, gli effetti personali, le piante e tutto ciò che fa parte della sepoltura possono essere consegnati ai familiari, previa comunicazione all’ufficio cimiteriale.

La procedura dell’esumazione nel Comune di Milano

Per dare spazio e rendere disponibili nuove sepolture, le gestioni cimiteriali comunali attuano l’esumazione e estumulazione dei corpi una volta l’anno. Le esumazioni sono eseguite principalmente nei mesi invernali, da ottobre ad aprile.

Ogni Comune ha un calendario prestabilito in base a necessità di capienza o di rinnovo degli spazi cimiteriali. Le pratiche relative a estumulazioni ed esumazioni, sia ordinarie che straordinarie, sono gestite a livello cimiteriale dall’ufficio comunale.

Nel Comune di Milano, all’ingresso dei principali cimiteri o all’albo pretorio o nelle delegazioni anagrafiche sono esposti dei manifesti aggiornati annualmente o semestralmente. I cittadini possono prenderne visione almeno 90 giorni prima dell’avvio della procedura. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito web del Comune di Milano.

Dopo la pubblicazione dei manifesti, i cittadini interessati hanno la possibilità di pianificare o fissare un appuntamento con gli uffici comunali. In questo modo, potranno disporre necessità e modalità di ritiro degli effetti personali sulle sepolture.

Per operazioni di esumazione o estumulazione a Milano, è bene informarsi e affidarsi ad agenzie di pompe funebri qualificate e in grado di rispondere a qualsiasi dubbio e organizzare ogni necessità.